Ellezelles è un piccolo villaggio nel cuore del « Pays des collins « nell’ hainault .
Il folclore locale con la grande festa del « sabba delle strghe « , la birra quintine, le passeggiate, le escursiooni in bicicletta sono lo charme di questo piccolo villaggio .
Ellezelles è situata nell’ hainaut a 25 km da Tournai e a 50 km da Bruxelles.

A 2 km Visitate Ellezelles

Questo pittoresco villaggio pieno di charme vi incanterà immediatamente e sarete soggiogati dalla sua storia.

Qui, tra paesaggi stregati, iniziative curiose e tradizioni secolari, il bizzarro sembra aver eletto domicilio

In questo luogo di favola dove l’immagginario si mischia al quotidiano si trova la casa del paese delle colline.

Entrate nel paese dei misteri e delle leggende, osservate la fauna e la flora piu bella che mai e scoprirete che la natura ha creato tutto questo per rendere la vostra visita a Ellezelles indimenticabile.

Ellezelles

• Sabba delle streghe, ultimo sabato di giugno

• Mietitura all’antica, prima domenica di agosto

• Fiera dell’Artigianato, terza domenica di settembre

BENVENUTI AL CASTELLO MYLORD

CASTELLO è membro di MYLORD:
L’ASSOCIAZIONE PRESTIGIOSO
« Il raffinato MONDO » TRADIZIONE E QUALITA ‘…

il collettivo « GENERATION W »
Scopri alcuni dei nostri migliori produttori sul nuovo sito di generazione W …

Chiusura settimanale:
Domenica sera chiuso, Lunedi e Martedì,
tranne Lunedi a mezzogiorno e Martedì mezzogiorno vacanza di legge.

« I clienti fedeli di Château du Mylord (Ellezelles) sin dalla sua apertura, eravamo curiosi di sapere il rinnovo della sua decorazione. Questo è senza dubbio un successo. Ma « di più » non è solo nel decoro. Vale a dire che Château du Mylord, se la carta velina che decora il fascino caramelle barattolo l’occhio, ma anche la qualità, la finezza, l’originalità e il costante rinnovamento di sapori che stupiscono l’ospite. Nel rapporto « qualità – prezzo », la parola « sopravvalutato » non ha alcun significato qui. Qui tutto è vicino all’eccellenza, la parola « chiudere » riecheggiando la modestia di quelli che assicurano lo sviluppo di « Mio Signore. » (JV)  »

Non sembra molto, una semplice piccola stella aggiunto di fronte al nome di un ristorante in una guida gastronomica di rosso … E tuttavia, la seconda stella come il famoso « Michelin » ha assegnato il ristorante « Le Château du Mylord « anni corona di passione, duro lavoro e di servizio ai clienti. Per lo chef, Jean-Baptiste Thomaes e il suo team, questo premio è più di un antipasto di un dolce …

La reputazione del prestigioso Château du Mylord, dove l’arte culinaria è un quotidiano, non venne mai meno per 30 anni. I fratelli Thomaes raggiungono regolarmente premi per la regolarità del loro lavoro, la qualità e la professionalità di preoccupazione costante. Questo riconoscimento onora anche i produttori di « Parco Naturale Hills » che forniscono pollame, verdure e formaggio un capo molto esigente. La mappa ei menu riflettono una gastronomia di alto livello dove si combina con successo l’originalità e classici prodotti di profumi orientali del Mediterraneo o.

.

afbeelding1

 A 3 km ristorante eccezionale
> « Il Château du Mylord »

Il parco naturale del « Pays des Collines » è un paese di leggende, con vallate misteriose, tradizioni folcloristiche. I paesaggi bucolici sono seminati di salici e di boschetti,di mulini e di sentieri costeggiati da pascoli. Tre passeggiate artistiche danno fierezza a questo territorio : Il « sentiero del bizzarro » addobato con le opere fantastiche di Watkyne porta sulle tracce di Hercule Poirot, della strga quintine e anche del diavolo. Il « sentiero incantato » dove abitano piccoli esseri favolosi e il « Circuito delle piante mediche » seminato di sculture.
Alla « Maison du Pays des Collines » troverete le idee per passeggiate, gli indirizzi degli alloggi rurali, le taverne, i produttori locali, l’ artigianato e le feste ; e anche le informazioni turistiche sulla regione ( casa dello zucchero, casa delle piante mediche,casa dgli escursionisti ), uno spettacolo multimediale sulle tradizioni locali,una boutique dei prodotti del territorio e il punto di partenza dell’ imperdibile » sentiero del bizzarro ».

APPUNTAMENTO : Il « sabba delle streghe » ( ultimo week end di Giugno ),

PER I BAMBINI : carnets di giochi 5-12 anni (www-paventure.be )- passeggiata
audioguidata Randofamilii http://www.randofamili.com/ in partenza dalla « Maison du Pays des collines «

A 5 km Visitate > el parc naturel du Pays des Collines

Marie Tack nata a Bruxelles, è architetto arredatrice d’ interni. Dalla piu tenera età difende gli animali poco amati. L’ Asino ingiustamente tacciato da idiota meritava di essere riabilitato ; piu del cavallo nobile conquista dell’ uomo l’ asino intenerisce. L’ Asinerie des Collines è l’ unico produttore belga di latte d’ asina. Una cinquantina di asine da latte passano qui una vita serena per la felicità dei visitatori e per i patiti di questo elisir pieno di virttù. A l’ oombra del castello des M ottes una mandria di asini pascolano l’erba verde ; E nel mezzo di questo ambiente un po surrealista la dinamica Marie Track. Il restauro del castello è andato di pari passo alla riabilitazione degli asini. Dal 1999 « l’ Asinerie « produce un latta dalle proprietà stupefacenti. Un mese di cura da vigore all’ organismo, senza dimenticare i benefici per la pelle : Cleopatra e piu tardi le principesse ottomane facevano il bagno nel latte di asina. Niente da invidiare alle dame dei tempi passati, adesso l’asineria propone creme di cura, saponi e altre creme di bellezza. I golosi possono gustare le caramelle e il liquore…un luogo idilliaco, sia per la mungitura cosi singolare, sia per il gusto del latte e la dolce magia del castello.

A 5 Km Visitate > L’asinerie du pays des collines

A 15 Km Visitate > L’Hôpital Notre-Dame à la Rose

Fondata nel 1242, l’Hotel-Dieu del Medioevo ha mantenuto il suo aspetto e mobili dei secoli XVI e XVII. Già iscritto al maggiore patrimonio di Vallonia e ora candidato per l’UNESCO, presenta otto secoli della medicina e della storia in un corso di 20 camere completamente rinnovate. Il clou della visita: l’incrocio dei due reparti, preziose testimonianze dell’arte di praticare la medicina una volta e tendenze!
In un museo contemporaneo, il museo presenta oggetti d’arte preziosi e autentici, strumenti medici provenienti da un’altra epoca e ricche collezioni farmaceutiche. Prima o dopo la visita al museo, andare nel giardino di piante medicinali (120 specie!).
L’ospedale ha ricevuto il premio dei Musei e il Premio del Pubblico nel 2010 riflette la qualità e il dinamismo della squadra che vi dà il benvenuto. Visita libera con audio guida o di esecuzione « Ed » per iPhone da scaricare su App Store. Visite guidate e conferenze. Articoli da regalo ben fornito. Caffetteria e terrazza.
NOVITA 2014: Afternoons famiglia (01/03, 20/04, 29/06, 26/10 e 16/11/2014 dalle 14h alle 18h30) e 20 nei fine settimana « Heritage Alive » (da aprile a ottobre 14h alle 18h). Visita Notte da novembre a febbraio.
PER I BAMBINI: giochi portatili 5-12 (www.wapaventure.be) – Walk Randofamili audioguida (www.randofamili.com) dal sito.

A 18 KM Visitate > Ath, cité des Géants

Situata alla confluenza dei due Dender, Ath vi invita a passeggiare e ispira convivialità. Conosciuto soprattutto per il suo folclore eccezionale, Ath è il « Giant City ». Il suo famoso Ducasse, patrimonio Unesco, fa battere il cuore di tutti i Athois per oltre 5 secoli! Durante tutto l’anno, la casa è dedicata al gigante Golia, Goliath la signora, la signora Victoire e tutti gli altri. Molti musei e antichi palazzi riflettono ancora il ricco passato medievale della città, come l’inevitabile Tour Burbant. Buon vivere, Ath si caratterizza anche per la sua vita commerciale dinamica. Shopping, il patrimonio e il folklore, c’è sempre una buona scusa per fermarsi e trascorrere del tempo in Ath!

Situato nella ex tenuta Cambron Casteau, Pairi Daiza vi invita a viaggiare in giro per il mondo alla maniera di un grande esploratore! In un parco di 55 ettari, diversi continenti accanto alle rovine dell’abbazia cistercense. Si attraversano i giardini mondi costruiti dai migliori artigiani e scoprire l’Australia, l’Africa, l’Indonesia, la Cina … Più di 5000 animali vivono in semi-libertà e per il verso giusto: giraffe, elefanti, canguri , lemuri, scimmie scoiattolo …
Le attività sono numerose e delizieranno grandi e piccini: spettacoli e alimentazioni degli animali, a 300 m dal ponti sospesi, aree giochi per bambini e mini-fattoria dell’abbazia, un must per i più piccoli. Se la fame, posti per mangiare sono numerosi e su misura per tutte le tasche. Picnic autorizzato. Diversi negozi e Brewing « birra dell’Abbazia di Cambron » in loco. Più di un milione di visitatori ogni anno!
Vieni a conoscere i due panda giganti provenienti dalla Cina: Hao Hao Hui Xing &!

A 25 Km Visitate > Le Parc Pairi Daiza

Pairi Daiza

A 25 Km Visitate > Tournai

 Tournai è una delle più antiche città del Belgio. Prima capitale della Francia, la sua storia è ricca e movimentata e molti dei suoi edifici, civili, militari e religiose, testimoniano il suo ricco passato. In più di 2.000 anni, è Clovis, Carlo V e Luigi XIV che ha calpestato il suo suolo. Il Campanile e la Cattedrale (progetto di restauro in corso), sia elencato come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, ma anche per sala di stoffa e il ponte dei fori sono così tanti tesori storici della città. Passeggiata attraverso il centro storico, visitare i musei otto, prendere un bicchiere di Tournay sulla Grand Place e godere delle molte feste …

A 35 Km Visitate > Le château de Beloeil

Annunciato come un grande patrimonio della Vallonia, il castello di Beloeil è la residenza dei Principi di linee dal XIV secolo. Le sue numerose camere presentano una ricca collezione di oggetti d’arte dal XV al XIX secolo. I tavoli sono un vanto per la famiglia e le sue imprese. I mobili sono firmati dai migliori ebanisti francesi dei secoli XVI e XVII. La biblioteca è di 18 metri di lunghezza per 6 metri alta e contiene 20.000 libri! I suoi giardini, nel cuore di un parco di 25 ettari, sono classificati come « eccezionali giardini Vallonia » e fanno parte dei più bei giardini francesi in Europa. Sono stati progettati e realizzati da dieci generazioni successive e sono accuratamente mantenuti in modo da rispettare il disegno originale del 1664. Possibilità di treno giostre.
APPUNTAMENTI: Amaryllis Fata (aprile-maggio) – La musica di Beloeil (primi di settembre).
PER I BAMBINI: Passeggiata Randofamili audioguide (www.randofamili.com) dal castello.

Vallone e Capitale Europea della Cultura – chiave correlate: Arte e Cultura Culturalmente, Mons ha ambizione. Consacrata vallone Capitale della Cultura nel 2002, la Città di Mons sarà capitale europea della cultura nel 2015. La cultura a Mons, è soprattutto attori, artisti, degli autori che rendono la città della Doudou una città che si muove. Sia attori, registi, coreografi, musicisti, pittori, scultori e scrittori, che forniscono assolutamente vitale diversità creativa. E tra loro, forse, le celebrità future … Cultura a Mons, ma sono anche spazi di centri d’arte in cui la cultura e visualizza: scene, musei, sale espositive, cinema, biblioteca multimediale, biblioteche … Storia Dopo Anversa nel 1993, a Bruxelles nel 2000 e Bruges nel 2002, la candidatura di Mons, centro culturale della Vallonia, è evidente. In una vecchia regione industrializzata, un progetto culturale alto valore aggiunto può essere benefico per i vari componenti della società. E ‘in questa dinamica che ha registrato l’applicazione del deposito della Città di Mons. Era marzo 2004 che la città di Doudou diventa ufficialmente un candidato. E ‘stata seguita una decisione del governo vallone e la Vallonia-Bruxelles Federazione per sostenere questa candidatura, e una lettera personale di intenti del Primo Ministro al momento Guy Verhofstadt. Quasi sei anni dopo, dopo un intenso lavoro e lunga, la giuria europea designa all’unanimità Città di Mons come capitale europea della cultura nel 2015. Siamo Martedì 9 febbraio 2010. Il avventura può continuare … Con un grande tema unificante: « dove la tecnologia incontra la cultura », « Dove la tecnologia incontra la cultura »

 

A 40 Km Visitate > Mons « 2015 » Capitale européenne de la culture

In collaborazione con Pro Velo e visitMons, Città di Mons offre ai cittadini e turisti 34 biciclette in affitto. Offre loro la possibilità di scoprire la capitale europea della cultura su due ruote!